Delibera 570_12 Nuova norma per lo scambio sul posto

Delibera 570_12

Nuova norma per lo Scambio sul Posto

Ultimo contentino o seria presa di posizione?

Da mesi il “mondo dell’energia” italiano s’interroga sul futuro dell’incentivazione alle rinnovabilion il classico problema, mai banale e troppo spesso politicizzato (o meglio “industrializzato” visto la comunemente dimostrata superficiale conoscenza polsia alle problematiche ambientali sia al periodo di crisi generale.

La nuova norma per lo “scambio sul posto” da molti era attesa come punto di svolta definitivo. Dopo un periodo di forte incentivazione caratterizzato dai famosi conti energia, molti sono diventati “detrattori” degli incentivi alle rinnovabili. Denunciando come non accettabile l’aumento degli oneri in bolletta da essi causati (componente A3).

Quello che si chiedeva (o si temeva) era l’obbligo di pagamento degli oneri di rete sull’elettricità prodotta e non subito consumata. In pratica riconoscere l’utilizzo della rete come batteria-magazzino temporaneo dell’energia e quindi collaborare a remunerare i costi necessari al suo mantenimento.

Tale richiesta però è stata disattesa e la nuova norma prevede solamente delle semplificazioni burocratiche e l’introduzione di un tetto massimo per i costi sostenuti che devono essere ricompensati (in sostanza un valore massimo agli oneri di rete che non dovranno essere pagati). Tetto imposto solo agli impianti di taglia maggiore, da definire anno per anno e che tranne nei casi di elevatissimi consumi si può presumere non verrà mai toccato.

Mi nasce quindi una domanda spontanea: siamo di fronte ad un colpo di coda, un ultimo contentino alle industrie del settore che già hanno dovuto ingoiare il boccone amaro della totale eliminazione dei conti energia? Oppure siamo di fronte al riconoscimento normativo del fatto che i costi di funzionamento della rete non debbano cadere su chi utilizza la rete solo come magazzino?

Per saperne di più sul regime di scambio sul posto e sulla nuova norma leggi su www.autorita.energia.it  
Email Share Tweet +1 Share Print