inquinamento

L’impatto sul clima del turismo Il turismo sarebbe responsabile dell' 8% delle emissioni totali

Nel mondo occidentale e tra le fasce di popolazione più ricche dei paesi emergenti, prendere l’aereo per andare in vacanza dall’altra parte del mondo è considerato normale. Spesso però ci si dimentica dell’impatto ambientale che può avere questo comportamento ormai diffuso. Uno studio pubblicato su “Nature Climate Change” da Arunima Malik e colleghi dell’Università di Sidney, in Australia, fornisce ora nuovi dati riguardo alle emissioni di gas serra collegate a questa attività. Il turismo globale è responsabile di 4,4 miliardi di tonnellate di anidride carbonica equivalente (un’unità di misura dei diversi gas serra rapportati alla massa di anidride carbonica con lo stesso potenziale di riscaldamento globale), pari all’ 8% delle emissioni totali. Si tratta di un valore ben quattro volte superiore alle stime precedenti, che si fermavano al 2,5-3% delle emissioni totali.

Read More

Più del 95% della popolazione mondiale respira aria inquinata Un nuovo studio stima che l'inquinamento atmosferico abbia causato oltre 6 milioni di morti nel 2017

Più del 95% della popolazione mondiale respira aria pericolosa e il peso sta ricadendo soprattutto sulle comunità più povere, con il divario tra i paesi più inquinati e quelli meno inquinati in rapida crescita. Il rapporto State Of Global Air, pubblicato il 17 aprile 2018 dall’Health Effects Institute (HEI), ha utilizzato i dati satellitari e monitoraggio in loco per stimare il numero di persone esposte all’aria inquinata al di sopra dei livelli ritenuti sicuri dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO). Il progetto è un impegno congiunto tra l’Health Effects Institute (HEI), l’Institute for Health Metrics and Evaluation (IHME) e l’Università della British Columbia. Si basa sui dati del Global Burden of Disease dell’IHME, ovvero un’analisi di oltre 300 malattie e cause di morte in 195 paesi e territori diversi e degli 84 fattori di rischio comportamentali, dietetici, ambientali e occupazionali.

Read More

La circolazione atlantica ha toccato i minimi storici Un indebolimento della Corrente del Golfo potrebbe esacerbare gli effetti del cambiamento climatico

Il sistema di circolazione delle acque oceaniche nell’Atlantico, un elemento cruciale nella regolazione del clima del pianeta, si è indebolito di circa il 15-20 per cento rispetto al 1850, e attualmente è al suo minimo negli ultimi 1600 anni. Se la tendenza continuerà, le condizioni meteo-climatiche di un’ampia regione – che comprende l’Europa, il Nord Africa, la fascia del Sahel e la costa settentrionale degli Stati Uniti – subiranno significativi mutamenti.

Read More

Il prezzo della comodità: E-commerce e inquinamento L'impronta carbonica degli acquisti on-line è in continua crescita

Pubblicato da Corriere della Sera – Dataroom il 2 Aprile 2018 Nell’ultimo anno 22 milioni di italiani hanno comprato scarpe, cellulari, frullatori, libri e cibo per cani rimanendo seduti sul divano: clicchi, paghi e in pochi giorni il prodotto è recapitato in casa. In Italia nel 2017 si stima siano stati fatti 150 milioni di ordini, che vuol dire 150 […]

Read More

Email Share Tweet +1 Share Print