Alessandro Braggion

L’impatto sul clima del turismo Il turismo sarebbe responsabile dell' 8% delle emissioni totali

Nel mondo occidentale e tra le fasce di popolazione più ricche dei paesi emergenti, prendere l’aereo per andare in vacanza dall’altra parte del mondo è considerato normale. Spesso però ci si dimentica dell’impatto ambientale che può avere questo comportamento ormai diffuso. Uno studio pubblicato su “Nature Climate Change” da Arunima Malik e colleghi dell’Università di Sidney, in Australia, fornisce ora nuovi dati riguardo alle emissioni di gas serra collegate a questa attività. Il turismo globale è responsabile di 4,4 miliardi di tonnellate di anidride carbonica equivalente (un’unità di misura dei diversi gas serra rapportati alla massa di anidride carbonica con lo stesso potenziale di riscaldamento globale), pari all’ 8% delle emissioni totali. Si tratta di un valore ben quattro volte superiore alle stime precedenti, che si fermavano al 2,5-3% delle emissioni totali.

Read More

Perché il cambiamento climatico ci interessa così poco Ci sono delle ragioni psicologiche per cui non abbiamo voglia di occuparci di un problema

Perché le notizie sul cambiamento climatico spesso ci annoiano, magari al punto di non aver voglia di leggere questo articolo che ha l’espressione “cambiamento climatico” nel titolo? Perché anche se siamo convinti che il cambiamento climatico sia reale la maggior parte del tempo non agiamo attivamente per contrastarlo? Lo psicologo ed economista Per Espen Stoknes, autore del saggio What We Think About When We Try Not to Think About Global Warming, ha provato a rispondere a queste domande analizzando centinaia di studi di scienze sociali sull’argomento ed è giunto alla conclusione che ci siano cinque ragioni psicologiche per cui la lotta al cambiamento climatico coinvolge poco le persone.

Read More

Artificial magma for sealing offshore wells Interwell Norway has developed a new well-sealing technology that simulates mini-volcanoes

Even long after an oil well has given up the ghost of productivity, it needs to remain sealed to prevent the leakage of hydrocarbons. As part of the plug and abandonment (P&A) phase, most wells are dealt with by inserting a plug comprised of cast iron and rubber inside the steel casing, before being sealed on top with a dollop of cement. In the event of a leak, the traditional remedy adopted by the industry is the “perf and squeeze” method, in which the casing is punctured from within and cement squeezed through the holes to reinforce the seal. Yet, it’s a not a conclusive fix, and often needs to be repeated over the course of a well’s life in abandonment.

Read More

Più del 95% della popolazione mondiale respira aria inquinata Un nuovo studio stima che l'inquinamento atmosferico abbia causato oltre 6 milioni di morti nel 2017

Più del 95% della popolazione mondiale respira aria pericolosa e il peso sta ricadendo soprattutto sulle comunità più povere, con il divario tra i paesi più inquinati e quelli meno inquinati in rapida crescita. Il rapporto State Of Global Air, pubblicato il 17 aprile 2018 dall’Health Effects Institute (HEI), ha utilizzato i dati satellitari e monitoraggio in loco per stimare il numero di persone esposte all’aria inquinata al di sopra dei livelli ritenuti sicuri dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO). Il progetto è un impegno congiunto tra l’Health Effects Institute (HEI), l’Institute for Health Metrics and Evaluation (IHME) e l’Università della British Columbia. Si basa sui dati del Global Burden of Disease dell’IHME, ovvero un’analisi di oltre 300 malattie e cause di morte in 195 paesi e territori diversi e degli 84 fattori di rischio comportamentali, dietetici, ambientali e occupazionali.

Read More

Email Share Tweet +1 Share Follow Follow Print