LEDS – L'Energia Degli Studenti

Associazione di studenti di Ingegneria dell'Energia, Elettrica ed Energetica dell'Università di Padova

Università e mondo del lavoro: le competenze richieste

Mercoledì 13 aprile 2016, ore 16.30, aula Ke, Dei.
Incontro con la ricerca, 5° appuntamento secondo semestre

► Gli ospitiLocandina Felicioni 13 aprile
Cristina Felicioni è responsabile dei rapporti con l’Universitá per Confindustria Padova (Area Education). Stakeholder nel Gruppo per l’accreditamento e la valutazione della didattica di Ingegneria (GAV) e coordinatrice del progetto “Soft Skills in Action”: corso di formazione esperienziale per studenti universitari.
http://www.collegiomazza.it/cultura-e-formazione/corsi-universitari/soft-skills-in-action/

► Argomenti trattati
Sempre più le aziende devono giocare sull’innovazione e sulle nuove idee per affrontare la necessità di distinguersi in un mercato sempre più ampio e competitivo.

L’Università offre competenze tecniche ad alto livello; ma le aziende non chiedono solo questo! Sempre più rilevanza stanno acquisendo quelle competenze che non si imparano sui libri, che tutti abbiamo in una certa misura, ma che vanno affinate sul campo. Sono le cosiddette Soft Skills, o competenze trasversali, che comprendono le communication skills, le learning Skills, le abilità nel problem solving e decision making e molte altre…

Il mondo lavorativo, in particolare confindustria, e l’Università sono in stretto contatto per capire quali siano le competenze che maggiormente gli studenti di ingegneria dovrebbero avere alla fine del loro percorso di studio. Quella che viene richiesta è un’ampia formazione di base con una specializzazione che arrivi solo alla fine attraverso tesi, tirocini, etc. Altamente ricercata è l’abilità di Project Management seguita, forse inaspettatamente, da conoscenze di Marketing; infatti quasi ogni azienda desidererebbe avere i ruoli commerciali ricoperti da ingegneri. Altre attitudini a volte sottovalutate, ed invece molto richieste, sono la propensione ad affrontare le normative e la gestione della proprietà intellettuale. Un tema sempre più emergente è infine quello del Lean Management.

Quando si è alla pari sulle competenze tecniche richieste per un determinato incarico, sono queste Soft Skills, a fare la differenza, fin dal momento in cui si affronta il colloquio di lavoro.
Per questo motivo ogni studente dovrebbe cercare di migliorare anche sotto tali aspetti fin dal periodo universitario approfittando di ogni occasione che gli si propone. Ad esempio, collaborando a qualche progetto studentesco, svolgendo stage in azienda o seguendo corsi d’approfondimento sui temi sopra citati.

Vengono infine proposte alcune interessanti possibilità per mettersi alla prova e per affacciarsi e confrontarsi con il mondo lavorativo:
Un passaporto verso le imprese è così offerta la possibilità di andare individualmente dalle aziende del territorio che hanno aderito
Soft Skills in action un corso universitario per meglio comprendere l’importanza delle soft Skills
Mimprendo competizione tra team di studenti e laureati per mettersi alla prova su tematiche innovative proposte da varie aziende.

Molte altre possibilità sono offerte dal ‘Servizio stage e career e service‘ dell’Università .

► Link utili

Video Youtube della presentazione

 

 
actioncompetenzeconfindustriacristinafelicioniingegnerialavoroskillssoftuniversità

Francesco • 12 aprile 2016


Previous Post

Next Post