L’impatto sul clima del turismo


Pubblicato da Le Scienze il 7 Maggio 2018


Nel mondo occidentale e tra le fasce di popolazione più ricche dei paesi emergenti, prendere l’aereo per andare in vacanza dall’altra parte del mondo è considerato normale. Spesso però ci si dimentica dell’impatto ambientale che può avere questo comportamento ormai diffuso. Uno studio pubblicato su “Nature Climate Change” da Arunima Malik e colleghi dell’Università di Sidney, in Australia, fornisce ora nuovi dati riguardo alle emissioni di gas serra collegate a questa attività.

Il turismo globale è responsabile di 4,4 miliardi di tonnellate di anidride carbonica equivalente (un’unità di misura dei diversi gas serra rapportati alla massa di anidride carbonica con lo stesso potenziale di riscaldamento globale), pari all’ 8% delle emissioni totali. Si tratta di un valore ben quattro volte superiore alle stime precedenti, che si fermavano al 2,5-3% delle emissioni totali.

Malik e colleghi sono arrivati a valori presumibilmente più realistici considerando non solo le emissioni strettamente correlate ai mezzi di trasporto, ma anche quelle delle infrastrutture, della vendita al dettaglio, del consumo di cibi e bevande legati al turismo. I ricercatori hanno distinto due classi di emissioni, quelle legate alle attività nel paese di residenza e quelle legate al paese di destinazione. Ogni singolo viaggiatore, cioè, è responsabile di una certa quantità di carbonio emessa nel paese da dove parte e di una certa quantità nel paese in cui arriva. Se il viaggio è interno, i due contributi si sommano. […]


Leggi tutto l’articolo:

L’impatto sul clima del turismo globale


 

Email Share Tweet +1 Share Follow Follow Print